Doji Candlestick: i punti di svolta del mercato

Nella guida introduttiva sull’analisi Candlestick hai appreso che vi sono delle candele che, se individuate correttamente, possono segnalare dei punti di svolta di una determinata fase di mercato. Tra questi patterns vi sono le candele Doji che, a livello generale, rappresentano il segnale di inizio di un trend minore o intermedio. Di seguito, ti spiegherò come riconoscerle e il loro significato dettagliato.

Si tratta comunque di segnali di inversione che assumono una maggiore importanza se graficamente si presentano in un certo modo. Le caratteristiche principali di questo tipo di pattern di candele giapponesi sono essenzialmente due: la prima è che il prezzo di apertura è uguale a quello di chiusura; la seconda è che le Doji sono sprovviste del body (totalmente assente o molto piccolo, comunque irrilevante).

Doji Candlestick: applicazione

Partiamo da un’immagine. Nell’illustrazione seguente vedrai come appaiono graficamente i diversi tipi di Doji:

RICEVI SUBITO L’ACCESSO 

EBOOK GRATUITO 

CORSI DI TRADING

SEGNALI DI TRADING GRATUITI 

TRADING CENTER

 

Doji Candlestick i punti di svolta del mercato

La Doji classica è la seconda che vedi nell’immagine. Come ti dicevo, i prezzi di apertura e di chiusura coincidono, oltretutto in un range abbastanza ristretto. Ciò significa che il mercato sta vivendo una condizione di forte indecisione. Ne deriva che da lì a breve può formarsi un nuovo trend.

La più simile alla versione classica è la Long Legged Doji, l’ultima a destra nell’immagine soprastante. Anche questo tipo di candela si forma quando i prezzi di apertura e di chiusura di mercato coincidono. Tuttavia, come puoi notare, il range è più ampio. Anche qui c’è indecisione da parte degli operatori, ma tale condizione può ben definirsi estrema, dove la corsa al rialzo viene respinta verso il basso. Si tratta di una situazione che, se sfruttata sapientemente, può generare alti profitti.

Altra tipologia di Doji è la Gravestone Doji, la prima nell’immagine. Prezzi di apertura e di chiusura sono sempre coincidenti, ma la figura indica che le forze rialziste sono state letteralmente sopraffatte da quelle ribassiste. Infatti, il significato del termine “Gravestone” è “pietra tombale”, a discapito, come detto, dei compratori.

Infine, la Dragonfly Doji, terza figura dell’immagine. E’ evidente come essa indichi una condizione opposta rispetto alla precedente candela descritta. In questo caso, infatti, i rialzisti hanno avuto la meglio sui ribassisti.

Ti dico subito che la Gravestone Doji e la Dragonfly Doji sono le candele meno sfruttate dai trader, per un motivo legato alle condizioni delle operazioni. Avendo tutte e due un’ombra molto lunga, è difficile posizionare uno stop coerente.

Altra importante indicazione da tenere presente è valutare il momento grafico in cui si forma una Doji. Se ciò avviene all’inizio di un trend, le probabilità di inversione sono molto basse.

A livello operativo, l’utilizzo di queste figure per le proprie strategie di trading risulta molto più efficace se associato alle Bande di Bollinger. Inoltre, è importante anche valutare la candela immediatamente successiva alla Doji per confermare la previsione.

Nell’immagine seguente, un esempio grafico di come appare una Doji e il suo significato:

Doji applicazione

Proviamo a trarre insieme le dovute conclusioni di questo esempio. Innanzitutto, la Doji, evidenziata nei punti 1,2,3 e 4, si trova in diversi punti del trend.

Nel punto 1 la Doji è poco significativa poiché si verifica in una fase di congestione dei prezzi. Nel punto 2 la candela si forma dopo una discesa marcata dei prezzi. Potresti pensare ad una possibile inversione imminente, ma la candela successiva, come vedi, smentisce la tua ipotesi. Nel punto 3, al contrario, la candela successiva alla Doji ti indica il verificarsi di un’inversione. Nel punto 4, una situazione ancora diversa: la candela successiva alla Doji ti fa capire che si è trattato solo di una piccola pausa del trend che, infatti, invece di invertire prosegue il suo originario cammino.

Scendendo nei dettagli dell’ordine da impostare, incontrando una Doji, confermata dalla candela successiva, potrai aprire una posizione rialzista o ribassista in base alla condizione di mercato rilevata, ponendo uno stop sopra il minimo della candela o sotto il minimo (in base al tipo di ordine), nell’intento di proteggerti da eventuali falsi segnali.