Home » Strategie forex vincenti » Strategia forex di copertura con opzioni

Strategia forex di copertura con opzioni

In condizioni in cui il mercato valutario diventa imprevedibile, soprattutto quando c’è alta volatilità, ma anche in altre situazioni, per gli investitori diventa necessario minimizzare i rischi, al fine di non distruggere il proprio capitale con una sola operazione. Da questa esigenza è nata la strategia di copertura nel mercato forex con le opzioni binarie. Si tratta di una tecnica piuttosto innovativa, introdotta nel settore finanziario solo qualche anno fa, ma che subito è stata apprezzata da tantissimi trader, soprattutto per la sua facilità di applicazione.

Essenzialmente, questa strategia ha l’obiettivo di trarre vantaggio dalle peculiarità delle opzioni binarie. Nello specifico, lo scopo è quello di sfruttare il fatto che un’operazione legata alle opzioni ha solo due esiti possibili. Ovviamente, anche lo strumento delle opzioni comprende un certo fattore di rischio, ed è per questo che sarà necessario operare attraverso una tecnica ben precisa che ti vado subito a spiegare.

Strategie Forex: Clicca QUI e Torna all’Indice

Copertura forex con opzioni: tutelarsi dal rischio di cambio

Prima di procedere con un esempio pratico di attuazione della strategia di copertura nel forex con le opzioni, voglio chiarire il concetto di rischio di cambio. Si tratta del rischio legato alla variazione del rapporto di cambio tra due valute. Ma scendiamo ancor più nel dettaglio: il tasso di cambio non è altro che il prezzo a cui una valuta può essere scambiata con un’altra moneta.

Ti faccio un esempio di cosa si intende per rischio legato al cambio: mettiamo il caso che una banca americana abbia bisogno di dollari. Interviene un’azienda italiana che compra delle obbligazioni dalla suddetta banca: le compra in euro, ma le paga in dollari, poiché, come detto, la banca ne ha bisogno. Il tasso di cambio, al momento della transazione, è fissato a 1,20. Ciò significa che se l’azienda italiana ha acquistato dalla banca statunitense obbligazioni per un valore di 10,00 euro, le pagherà 8,33 dollari. Dopo circa un mese, la banca non ha più bisogno di dollari quindi chiude la vendita di obbligazioni. Nel frattempo, il tasso di cambio è aumentato a 1,22, e all’azienda torneranno indietro 8,19 euro. La società ha perso quindi 14 centesimi di euro.

Il suddetto esempio riporta cifre assurde per semplificare il concetto, ma se immagini la situazione in grande, le perdite possono davvero essere molto alte.

A questo punto, soffermiamoci su un altro aspetto: se un investitore vuole operare con la strategia di copertura si presuppone che non avrà come obiettivo primario quello di trarre profitto. Di conseguenza, di fronte ad un investimento sulle valute, può comportarsi nei seguenti modi: può proteggersi contro le oscillazioni di cambio, può difendersi dalle variazioni negative del tasso di cambio, può tutelarsi a breve e lungo termine sui movimenti del tasso di cambio.

Esempio pratico di attuazione della tecnica di copertura per gli investimenti con le valute

Torniamo all’esempio dell’azienda italiana che compra in dollari obbligazioni di una banca statunitense, con regolamento della transazione stabilito in un determinato periodo futuro. La società ha ora tre possibilità:

  • Stare ferma e sperare che alla scadenza il tasso di cambio sia favorevole così da ottenere un guadagno dall’operazione finanziaria.
  • Acquistare contemporaneamente lo stesso quantitativo di dollari contro l’euro, pari al costo dell’operazione, entro una certa scadenza.
  • Comprare un’opzione binaria Call.

Vediamo ora quali potranno essere le conseguenze delle suddette possibilità:

  1. Nel caso n.1, il rischio è palese: il tasso di cambio, alla scadenza della transazione, potrebbe essere a svantaggio dell’azienda, generando per essa una grave perdita.
  2. Il caso n.2 presuppone ugualmente una “speranza”, ovvero quella che la moneta estera si rafforzi entro il termine scelto. In questo modo, anche se alla scadenza della transazione con la banca americana, la società italiana dovesse subire una perdita, potrà rientrare nei margini attraverso quanto guadagnato con l’acquisto del dollaro. Ma se ciò non si dovesse verificare, la perdita addirittura raddoppierebbe.
  3. Nel terzo caso, il vantaggio sta nella possibilità di esercitare o meno il diritto all’acquisto dell’opzione. Infatti, al momento dell’acquisto dell’opzione call, l’azienda italiana pagherà un premio a fronte della possibilità di esercizio dell’acquisto dell’opzione stessa. Qualora il dollaro superasse un determinato valore, la società italiana potrebbe trarre vantaggio dall’acquisto dell’opzione; al contrario, l’acquisto non verrà esercitato, generando per l’azienda solo la perdita del premio pagato.

Come ho accennato nella premessa a questa guida, la strategia di copertura forex con opzioni risulta utile più che altro quando la situazione sul mercato valutario è caotica e non è quindi possibile fare previsioni certe.

Con l’intento di arricchire le tue conoscenze finanziarie, voglio spiegarti, infine, che cosa esattamente determina il tasso di cambio di una valuta rispetto ad un’altra. Nel settore finanziario, esiste una teoria che viene chiamata “teoria PPP”, ovvero parità del potere d’acquisto (in inglese purchasing power parity). Secondo gli economisti, il rapporto dei tassi di cambio di due Stati con moneta diversa dovrebbe essere uguale al rapporto dei prezzi di due prodotti identici venduti nei due Stati.

Ti faccio subito un esempio: se una moneta d’oro negli USA vale 1 dollaro e in Europa vale 2,00 euro, il rapporto del tasso di cambio dovrebbe essere 1 a 2. Tuttavia, come saprai, ciò che avviene sul mercato delle valute è determinato da molti fattori, primo tra tutti le intenzioni e le operazioni degli investitori. Le transazioni, infatti, possono influenzare i mercati finanziari e, di conseguenza, far aumentare o diminuire la differenza di prezzo tra due valute.

Un ottimo metodo per rendersi conto delle varie situazioni che è possibile riscontrare sul mercato forex, è quello di aprire un conto demo presso uno dei migliori broker presenti sul web. La simulazione, infatti, insieme allo studio di tutto ciò che riguarda il trading online, ti consentirà di acquisire l’esperienza necessaria per diventare un buon investitore e imparare ad attuare le più efficaci strategie sul mercato valutario. Ti ricordo infine che, nella scelta del broker, potrai procedere in base alle offerte degli intermediari più compatibili con le tue esigenze, ma non devi mai affidarti ad una piattaforma che non sia autorizzata e regolamentata dalle istituzioni finanziarie competenti.

Strategie Forex: Clicca QUI e Torna all’Indice