Home » Strategie forex vincenti » Strategia forex Indicatore MACD

Strategia forex Indicatore MACD

Quello degli investimenti è un settore dalle mille risorse, non soltanto per le numerose possibilità di guadagno, ma anche per l’ampia scelta di strumenti che è possibile utilizzare per ottenere ottimi profitti. In particolare, lo studio e l’applicazione dell’analisi tecnica offrono un repertorio di grande varietà e valore, da sfruttare per i tuoi investimenti nel trading online. Uno degli strumenti di analisi tecnica maggiormente apprezzati dai trader forex è l’indicatore MACD, grazie al quale è possibile ottenere segnali d’acquisto o di vendita di una certa efficacia e sul quale mi soffermerò proprio in questa guida.

Le due caratteristiche di questo indicatore che più attraggono gli investitori sono la sua semplicità di applicazione e la sua affidabilità. Si tratta di uno strumento basato sulle medie mobili esponenziali e il cui calcolo ti consentirà di monitorare e confermare l’andamento di un trend, ma anche di prevedere un’eventuale inversione.

Strategie Forex: Clicca QUI e Torna all’Indice

Indicatore MACD: cos’è e come viene applicato nel trading Forex

Per facilitarti la comprensione di questa guida, vado subito a spiegarti che cos’è una media mobile esponenziale. Partiamo dalla base, ovvero la media mobile semplice: con essa, vengono presi in considerazione i prezzi di un determinato periodo e ne viene calcolata la media sommandoli tra loro e poi dividendoli per il numero del loro totale, come una qualsiasi media. La media mobile esponenziale, detta anche EMA, è invece un po’ più complessa, e qui abbiamo una buona e una cattiva notizia: la cattiva è che, quando parlo di calcolo complesso, intendo davvero complesso, difficile da realizzare anche per i professionisti; la buona notizia è che le piattaforme di trading generano questo tipo di calcolo in modo automatico e quindi non dovrai preoccuparti di diventare un guru matematico. In sostanza, la media mobile esponenziale prende anch’essa in considerazione i prezzi di un determinato periodo, ma dando un valore maggiore a quelli più recenti attraverso, appunto, il suddetto calcolo.

Possiamo ora tornare al nostro indicatore MACD: il termine è l’acronimo della definizione Moving Average Convergence-Divergence dove Moving average sta per media mobile. Nello specifico, per calcolare questo indicatore se ne usano tre, tuttavia sul grafico ne vedrai comparire solamente due; questo perché la terza non è altro che la differenza tra la prima e la seconda. Ciò che vedrai sul grafico al quale andrai ad applicare l’indicatore sarà esattamente quello che puoi osservare nell’immagine sottostante.

indicatore MACD

Avrai certamente notato che nel nome di questo strumento compaiono anche i termini “convergenza” e “divergenza”. Ebbene, il succo della strategia sta proprio qui: l’indicatore MACD invierà segnali d’acquisto o di vendita proprio in corrispondenza di una convergenza o di una divergenza tra le due medie mobili esponenziali riportate sul grafico.

Come detto sopra, con questo strumento potrai seguire e confermare un trend, oppure prevedere un’inversione, ma prima devi conoscere gli elementi che compongono l’indicatore, che sono tre:

  • MACD line: media mobile esponenziale che rappresenta la differenza tra una media mobile esponenziale a 26 periodi ed una a 12 periodi.
  • Signal line: media mobile esponenziale a 9 periodi che è il risultato della media della MACD line.
  • Central line: linea situata in prossimità del valore zero sopra la quale oscillano le due medie mobili esponenziali sopracitate.

I valori che ti ho appena elencato, ovvero 26,12 e 9 periodi, rappresentano i valori che verranno applicati al grafico generato in modo automatico; hai comunque la possibilità di cambiarli se lo ritieni necessario per i tuoi investimenti, allungando o accorciando i periodi di riferimento. Ad ogni modo, posso confermarti che questi sono i parametri più utilizzati dai trader e risultano statisticamente piuttosto affidabili.

Osserva adesso il seguente grafico:

elementi indicatore MACD

E’ probabile che da qualche riga ti starai domandando: ma a che servono due medie esponenziali? Te lo spiego subito: quella di breve periodo serve per confermare un trend a breve termine, mentre quella lunga ti consentirà di confermare la tendenza sul lungo termine. Semplice no? Ora, è evidente che l’utilizzo in contemporanea di queste due medie ti mostrerà se il trend breve e quello lungo si confermano a vicenda oppure di trovare più punti a partire dai quali potrebbe iniziare un’inversione.

Segnali di acquisto o di vendita con il Moving Average Convergence/Divergence

Se è tutto chiaro quanto detto precedentemente, passo ora a spiegarti i segnali generati dall’indicatore MACD, che possono essere di acquisto o di vendita in base a come si incrociano le due medie esponenziali:

  • Incrocio rialzista: è il segnale d’acquisto, e potrai individuarlo lì dove la MACD line taglia dal basso verso l’alto la Signal line.
  • Incrocio ribassista: è il segnale di vendita e avviene quando la linea MACD taglia dall’alto verso il basso la Signal line.

Non dimenticare però anche la Central line: tutti i movimenti delle due medie mobili esponenziali che avvengono al di sopra di questa linea stanno ad indicare un potenziale trend rialzista. Al contrario, se le due medie si muovono al di sotto della linea dello zero è probabile che il prezzo prenderà una direzione al ribasso. Nel grafico sottostante potrai notare esattamente gli incroci in prossimità dello zero:

segnali acquisto e vedita indicatore MACD

Voglio completare questa guida sull’indicatore MACD suggerendoti un’altra strategia forex che prevede l’utilizzo di questo indicatore associato alle divergenze. Come probabilmente già saprai, una divergenza avviene quando il trend mostrato nel grafico principale è in controtendenza rispetto alla direzione del prezzo mostrata nel grafico sul quale hai applicato l’indicatore. Tieni sempre a mente che quando si verifica una divergenza, un’inversione è molto probabile.

Osserva l’immagine di seguito:

strategia forex indicatore MACD

Quella che hai appena visto (segnalata dalle due linee nere sul grafico) è una divergenza bullish, e si verifica quando il grafico principale mostra un trend al ribasso, mentre il MACD segnala un rialzo. Questa condizione è spesso sintomo di un rialzo imminente, come poi effettivamente si è verificato nella situazione riferita all’immagine sopra riportata. Guarda ora quest’altra immagine:

indicatore MACD

Questa è una divergenza bearish, che si verifica quando il grafico principale mostra un rialzo, mentre l’indicatore MACD segnala un ribasso. In questo caso, al contrario del precedente, è molto probabile l’imminente inversione in senso ribassista.

Ti sarai reso conto certamente che le tecniche di previsione basate sull’indicatore MACD sono piuttosto semplici da comprendere e da attuare, ma non mi stancherò mai di ripetere che nel forex, e nel trading online in generale, semplicità non significa guadagni assicurati. Quindi, cerca sempre di utilizzare tutte le tue conoscenze prima di effettuare un investimento. Prima di tutto, rendi te stesso affidabile.

Strategie Forex: Clicca QUI e Torna all’Indice