Gimmee Bar: cenni introduttivi e utilizzo

Molte delle tecniche di trading più efficaci sono state create o segnalate da famosi investitori, come ad esempio le Gimmee Bar di Joe Ross. La Barra Gimmee (o anche semplicemente gimme) è una barra di inversione che si viene a formare, generalmente, in una fase laterale dopo un uptrend o un downtrend.

Gimmee Bar: applicazione

Scendendo nei dettagli dell’utilizzo della Gimmee Bar, ti dico subito che essa va associata alle Bande di Bollinger, correttamente inserite nel grafico che utilizzi. Premesso ciò, si può ridefinire la metodologia in questo modo: una gimme segnala un’inversione quando, in una fase laterale del trend, il prezzo tocca la banda superiore o inferiore.

Di seguito ti do maggiori dettagli sui criteri che devono essere rispettati dalla formazione grafica affinché la stessa possa essere considerata valida:

RICEVI SUBITO L’ACCESSO 

EBOOK GRATUITO 

CORSI DI TRADING

SEGNALI DI TRADING GRATUITI 

TRADING CENTER

 

  • Segnale rialzista: quando il mercato è in fase laterale, i prezzi stanno scendendo e toccano la banda inferiore e il prezzo di chiusura della barra è superiore al prezzo di apertura.
  • Segnale ribassista: quando il mercato è in fase laterale, i prezzi salgono e toccano la banda superiore e contemporaneamente il prezzo di chiusura della barra è inferiore al prezzo di apertura.

Se riscontri le suddette condizioni, in caso di segnale rialzista entrerai sul mercato un paio di pips sopra il massimo della gimme, mentre in caso di segnale ribassista entrerai un paio di pips sotto la barra.

Di seguito, un esempio pratico chiarificatore:

Gimmee Bar cenni introduttivi e utilizzo

Come vedi il grafico è a candele e non a barre, ma la gimme funziona lo stesso. La comparsa della prima Gimmee Bar si verifica con la candela che tocca la banda di Bollinger superiore (linea blu) e il prezzo di chiusura è superiore all’apertura. Nella successiva inversione il prezzo tocca la banda inferiore e la chiusura è superiore all’apertura. A seguire, altre due Gimmee Bar piuttosto evidenti, il tutto in un’ampia fase laterale dove i prezzi, pur oscillando, si mantengono in un certo range.

A livello operativo, come ti dicevo precedentemente, aprirai la tua posizione uno o due pips sotto il minimo o sopra il massimo della barra, contemporaneamente piazzando uno stop, rispettivamente, leggermente sopra il massimo o il minimo, in base al trend rilevato. Per quanto riguarda il target di profitto, puoi fare riferimento alla media centrale dei prezzi, che nel caso della figura soprariportata è la linea tratteggiata.

Prima di concludere voglio darti un paio di consigli: il primo è che, se c’è poco spazio tra la media centrale e le bande, è preferibile non entrare affatto; il secondo, quasi scontato, è quello di studiare approfonditamente le bande di Bollinger prima di procedere con la tecnica delle Gimmee Bar.